Cryotshock

LA TERAPIA DEL CALDO FREDDO

Caldo e freddo rappresentano al momento nel campo della Terapia Fisicale risposte di tipo strumentale più importanti e diffuse per combattere il dolore e l'infiammazione.

caviglia-cryo_ing-1024x720.jpg

E' risaputo che usare il freddo ha un effetto positivo se impiegato subito dopo il trauma (dalla distorsione, alla contusione, al versamento e gonfiore post intervento, alla borsite ecc.) e si ottiene la riduzione del dolore ed il blocco del travaso ematico.

Si usa invece il caldo per dolori cronici, soprattutto articolari (es. i dolori alla colonna cervicale e lombare).

Oggi, la tecnologia e la medicina fisica moderna propongono qualcosa di più della borsa del ghiaccio o della borsa dell'acqua calda.

In particolare, oggi esiste un innovativo sistema terapeutico che dispone di una doppia sorgente: una ipertermica in grado di generare calore endogeno con conseguente sensibile e rapido innalzamento della temperatura locale e, l'altra criogenica regolare sino a -18° C, in grado di sottrarre calore anche agli strati profondi con un sistema esogeno.

T-ShockonAbdomen.png

LO SHOCK TERMICO CONTROLLATO

La combinazione controllata di vasodilatazione e vasocostrizione indotte selettivamente nei tessuti, consente di sfruttare al meglio e completamente i forti effetti delle variazioni termiche imposte localmente. Lo shock termico è efficace nelle prime fasi della riabilitazione per la rapida risoluzione del dolore. la riduzione del gonfiore, migliora la mobilità articolare e per l'inserimento nelle fasi successive. Forti escursioni termiche stimolano il microcircolo, il tessuto connettivo, tendineo ed i tessuti articolari, dando vita ad un forte effetto antalgico.

CRIOTERAPIA

Si ottiene, attraverso un potente effetto analgesico ed antinfiammatorio superficiale e profondo, un'anestesia temporanea della parte sottoposta al trattamento, al muscolo, tendine o articolazione. L'azione del freddo si esplica sull'intero processo del dolore e dell'infiammazione:

  • rubor e calor (azione anti-infiammatoria)

  • dolor (azione contro il dolore)

  • functio lesa (azione antimetodica, vasocostrizione)

Scopri Cryotshock come fisioestetica